LA MIA VITA A FUMETTI, DISEGNATA MALISSIMO.

Stanotte ho fatto un sogno veramente strano. Proverò a raccontarvelo, cercando di ricordare quanti più dettagli riesco, anche se forse questa cosa dovevo farla stamattina appena sveglia, perché si dice che i sogni vanno appuntati al mattino.

Layout1

Ci provo:

Il sogno è iniziato in una stanza completamente bianca; io ero seduta su un letto e avevo tra le mani un libro. Lo sfogliavo – mi sembra quasi di sentirla la carta tra le dita – e le pagine si facevano più pregne d’inchiostro ogni volta che ne giravo una. La mia visuale cambia, adesso sono in soggettiva. Guardo il libro ma lo vedo completamente fuori fuoco, come se da un momento all’altro fossi diventata ipermetrope, o come se la telecamera nella mia testa avesse la messa a fuoco rotta. Sollevo lo sguardo e le pareti della stanza iniziano a colorarsi d’inchiostro nero, e io sento il tipico odore di un fumetto b&w appena preso in fumetteria e aperto: quell’odore di carta sporca di china che è una droga a tutti gli effetti. Il libro mi cade dalle mani e, una volta a terra, riesco ad inquadrarlo: maledizione è un fumetto! Stacco immediato, e mi ritrovo catapultata in una città in bianco e nero. Ma non è una vera città. E’ una città disegnata. Sì, disegnata, dannazione…tutta a matita! La cosa più assurda e atroce è che tutto è disegnato malissimo, un po’ come uno storyboard di uno sceneggiatore completamente incapace a disegnare che deve dare al disegnatore uno spunto visivo della sceneggiatura. Mi rendo conto di questa cosa, e inizio a tormentarmi di “perché” nel sogno: Perché la mia vita è disegnata in un modo così brutto? Perché il fumetto della mia vita fa tanto schifo? Perché sembra tutto così incompleto?

Le persone, o personaggi come li vogliamo chiamare, tutte sgangherate e storte mi passeggiano accanto, completamente assorte dalle loro faccende. Passano davanti a me delle vetture quasi bidimensionali, e capisco che sono macchine per il semplice fatto che hanno le ruote. D’improvviso, mentre cammino,  mi ritrovo difronte alla vetrina di un negozio e, via la soggettiva, ripresa di spalle, leggermente angolato verso destra, vedo la mia figura riflessa nella vetrina e lancio un urlo, che ovviamente appare sulla mia testa in un balloon con scritto “AAAAAAAAH”. Stacco. Mi sveglio. Respiro affannoso. Mi guardo intorno e mi rassereno: è tutto a colori.

Ora, ricordo anche i particolari, ma una cosa non riesco proprio a ricordarla: non ho la minima idea di com’era fatto il mio riflesso nello specchio. Sono stata l’intera giornata a chiedermi quanto doveva essere brutto, dato il mio urlo sovrumano!

Voi ci capite qualcosa di sogni? Come diavolo lo devo interpretare? Vero è che non ho passato delle giornate particolarmente serene e sono molto stanca. Ma da qui a sognare che la mia vita sia un fumetto, per giunta, disegnato da schifo mi sembra eccessivo! O forse il mio inconscio vuole dirmi che è ancora tutto in fase di “bozza” e devo semplicemente dare tempo al tempo, che il disegno della mia vita si affinerà con calma e alla fine, quando tutto sarà esattamente dove deve essere, ne uscirà fuori un capolavoro?

Devo smetterla di mangiare pesante la sera.

Comunque sono completamente pazza, ne ho la riprova ogni giorno di più. Chissà, magari qualche fumettista leggendo questo post penserà sia una cosa figa e ci farà un fumetto…che ne pensate? Non sarebbe mica male. Sarebbe bello poter vedere quanto ero brutta dentro quel riflesso!!!

Che dirvi… io mi vado a vedere un film e poi nanna, magari con la speranza di continuare il sogno di ieri notte.

Fate i buoni… che io vi osservo da lontano!

P.S. L’immagine esemplificativa di “storyboard” che ho utilizzato non lede l’autostima di nessuno perché rubata in modo molto elegante al blog di Davide La Rosa che apprezzerà sicuramente la citazione e l’omaggio al suo lavoro! (spero)

A tal proposito, una domanda: Davide, ma l’avrai mica disegnato tu il mio sogno ieri notte?

Stay Tuned

RosZombie!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...