HORROR NEWS: DAI SEX PISTOLS A DYLAN DOG. WHAM!!!

Sono leggermente in astinenza da DYD e sono eccitatissima per l’uscita di questo numero della serie mensile, dal titolo super-citazione grafica e testuale dell’album dei Sex Pistols del lontano 1976 Anarchy in the U.K.!

Io non ero nemmeno nata e nemmeno ero in preventivo. Se proprio vogliamo dirla tutta, io non sono mai stata in preventivo: mia mamma ci tiene molto a sottolineare “tu sei figlia di Ogino Knaus”, e la cosa divertente e macabra allo stesso tempo è che da piccola ero convinta di essere il frutto di un amore extra-coniugale di mia madre con questo tizio dal nome discutibile! #fail.    

   sex_pistols    UpkPfA5XLji19zAD5ybJ2cpJu4fbd0Do6mtPoIAUnpA=--

Anarchia nel Regno Unito, n°139, soggetto di Roberto Recchioni e Gigi Simeoni (BAM!) sceneggiatura di Simeoni (Ri-BAM!) e disegni di Giampiero Casertano con cover del maestro Angelo Stano. Continua a leggere “HORROR NEWS: DAI SEX PISTOLS A DYLAN DOG. WHAM!!!”

HORROR NEWS! ARE YOU READY?

Buon pomeriggio a tutti, belli e brutti! Come state? Io una mezza schifezza…non dormo da quasi 7 notti e direi che sì, mi sto avvicinando tantissimo a poter interpretare il ruolo da protagonista de “L’uomo senza sonno” spodestando in un lampo Christian Bale! Detta questa sciocchezza, ho qualche piccola novità per voi: il 21 novembre, all’Università degli studi di Salerno, in collaborazione con Davimedia, vi presenterò una grande giornata all’insegna dell’amore per DYLAN DOG! Ebbene sì, alla fine ci sono riuscita…avremo come ospiti, nel nostro meraviglioso teatro d’ateneo, Roberto Recchioni, curatore editoriale di Dylan e autore, e uno dei più … Continua a leggere HORROR NEWS! ARE YOU READY?

VITTIMA DEGLI EVENTI – ANTEPRIMA AL FESTIVAL DI ROMA IX EDIZIONE. BRIVIDI.

 

Allora, quelli  che mi seguono da un po’ sanno e conoscono benissimo il mio amore malato per il personaggio creato da Tiziano Sclavi e da Claudio Villa nel lontano 1986. Il mio amore sconfina oltre l’assurdo e quindi ho e voglio, pretendo, un grande rispetto per il personaggio.

10698689_719783488110117_5645464229523372368_n

Quando ho sentito parlare per la prima volta del fan movie di Claudio di Biagio non ho per nulla storto il naso, anzi: io lo seguivo dai tempi delle sue meravigliose parodie, una su tutte quelle di Twilight e lo contattai anche per dirgli che mi ricordava un botto Brendan Fraser…quindi ero abbastanza sicura che avrebbe fatto un ottimo lavoro. Ho donato la mia parte di “collaborazione” con la loro iniziativa del crowdfunding e ho aspettato in religioso silenzio l’uscita del “film”…

Ed eccomi qua, ancora nella meravigliosa città di Roma a raccontare quelle che sono state le mie emozioni e la mia opinione su

“Vittima degli eventi”

Vorrei suddividere in questo modo il mio articolo: film in quanto film/ film in quanto trasposizione di Dylan.

Il Film:

Mmazza se date una pista a tutti i registi italiani! Il film è tecnicamente girato in modo professionale al massimo, la fotografia è pazzesca, la regia mi ha fatto pensare tantissimo a due grandi nomi del cinema, Orson Welles con il suo grandangolo e al “disorientamento” alla Alfred Hitchcock in “Vertigo”. Campi lunghi, inquadrature dal basso, soggettive; una sorta di magistrale assimilazione di quelle che sono tecniche registiche miste ad una personale attitudine alla regia (e questo, caro Claudio è un dono non da poco e hai tutta la mia stima). Continua a leggere “VITTIMA DEGLI EVENTI – ANTEPRIMA AL FESTIVAL DI ROMA IX EDIZIONE. BRIVIDI.”

TESI, ANTITESI E SINTESI (NO QUELLA MI MANCA)…EH VA BEH, AVETE RAGIONE SONO UNA BUGIARDA…MI FARO’ PERDONARE.

Sì, avete perfettamente ragione, lo ammetto: avevo promesso di fare un pezzo sulla conferenza della SBE, ma purtroppo per fare un “post” di quella “posta” devo necessariamente avere la giusta concentrazione, essere nel mood perfetto…e queste giornate non sono state … Continua a leggere TESI, ANTITESI E SINTESI (NO QUELLA MI MANCA)…EH VA BEH, AVETE RAGIONE SONO UNA BUGIARDA…MI FARO’ PERDONARE.

WELCOME TO ZOMBIELAND … MAGARI!

Dopo due giorni di assenza giustificata dal fatto che sono stata malissimo, tra raffreddore, mal di gola, mal di testa e tutte le malattie che un comune mortale come me – e come voi – può avere in questo maledetto periodo dell’anno composto da pioggia, freddo e vento, eccomi qua! Ancora un po’ malaticcia, ma poco importa, sono pronta a farvi dono della recensione del mio imbattuto numero 1 nella top ten dei miei film horror preferiti. Smetto di cianciare.

ZOMBIELAND: LA MIA LAND IDEALE.

Dammi una gonna di tulle e un tocco di vecchio west e sono perdutamente tuo!” questa è una delle frasi più famose di Nigel, assistente di Miranda Priestley, nel celebre film Il Diavolo veste Prada, 2006, diretto da David Frankel con Meryl Streep e Anne Hathaway.

Una gonna di tulle? Si, le adoro. Il tocco del vecchio west? E’ quel non so che di polveroso che alle ragazze come me piace tanto. Ma non basta così poco per essere “perdutamente tua”, o vostra in questo caso. Ho bisogno anche di un paio di fucili, urla, grugniti e qualche brivido lungo la schiena che mi faccia velocemente alzare la pressione; per tutte queste bellissime sensazioni è il caso che io ringrazi Jesse Eisenberg, con la sua favolosa interpretazione del ‘paranoico-ansioso’ Columbus, i suoi compagni di avventura, Tallahassee, Wichita e Little rock; aggiungiamoci anche la popolazione americana nata, vissuta, morta e resuscitata, per la gioia di chi come me aspetta con ansia che arrivino dei film come questo a scuotere il panorama monotono dell’odierna dimensione horror movie.

Zombieland, 2009, regia di Ruben Fleischer con Jesse Eisenberg, Woody Harrelson, Emma Stone, Abigail Breslin e con la straordinaria interpretazione di Bill Murray nei panni di se stesso. Ho provocato in voi il brivido della curiosità? Continua a leggere “WELCOME TO ZOMBIELAND … MAGARI!”

10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1 …. BUH! PAURA? EHEH

Dopo aver lottato parecchio con me stessa ho preso la decisione di aprire questo blog. Diciamocela tutta, i blogger sono degli esibizionisti … perché se volessimo (o cavolo è vero! Devo parlare anche per me, quindi volessimo!) soltanto scrivere un diario compreremmo un quaderno e una penna invece di strutturare un blog figo, far uscire almeno un post al giorno e controllare ogni 2h quante persone lo hanno visitato.

Dico la sincera verità, sono una grande esibizionista. Ma ne dico anche un’altra di verità, forse un po’ più scomoda perché ci riguarda un po’ tutti: nell’era dei social siamo tutti dei grandissimi esibizionisti, quindi non nascondetevi dietro un dito .. e soprattutto non puntate quel dito verso di me, potrebbe arrivare all’improvviso uno zombie a staccarvelo con un morso, e io dovrei spaccarvi la testa per evitare il casino della trasformazione.

Che poi, se ci pensate, questa cosa è un bene – non il fatto di spaccarvi la testa, parlavo del fatto che siamo tutti esibizionisti! State attenti e concentrati -… vuol dire che abbiamo tutti qualcosa in comune con tutti! Non è … uhm … favoloso? Beh, direi di no … mi verrebbe più da dire che è terrificante, ma … credo di doverla smettere, tergiverso troppo e perdo il mio obiettivo. Abituatevici, e perdonatemi se potete … amo parlare. Continua a leggere “10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1 …. BUH! PAURA? EHEH”